<<< Torna alla galleria dei ritratti

ModaImpresa

ModaImpresa, quando l’artigianato batte l’industria e la finanza speculativa

Romolo D’Orazio fotografato da Ivan Demenego – testo di Fabrizio Cassieri

 

C’era una volta l’Ittierre, un’eccellenza mondiale nel settore moda, una fabbrica capace di dare lavoro a mille dipendenti, che arrivavano a tremila con l’indotto. Siamo in Molise, una regione che fa 300mila abitanti. Conti alla mano, un molisano ogni cento lavorava con questa eccellenza italiana. “Fallita l’Ittierre, il Pil regionale è crollato del 2% in un giorno solo”, racconta Romolo D’Orazio, ex dirigente del colosso molisano, oggi Presidente e CEO della ModaImpresa di Miranda, alle porte di Isernia, una piccola impresa artigiana ad alto tasso di responsabilità sociale, che sta cercando di ricucire un tessuto imprenditoriale e sociale distrutto da questo drammatico fallimento. “La nostra storia inizia da qui, dalle ceneri di una delle più grandi realtà industriali del Centro e Sud Italia. Da quel momento, i dirigenti hanno iniziato una diaspora tra Lombardia, Veneto e Toscana, le roccaforti del tessile italiano, mentre agli operai non è rimasta che la mobilità. Nel frattempo, i laboratori artigiani del territorio che lavoravano con l’Ittierre hanno via via chiuso i battenti”. Un vero e proprio dramma per un territorio già difficile come quello molisano, che oggi vive una nuova stagione di speranza e di rinascita economica grazie al lavoro di questo manager 45enne e dei 20 dipendenti della ModaImpresa. “Il 90% dei nostri dipendenti è socio dell’impresa, veniamo tutti da anni di attività all’Ittierre. Abbiamo iniziato le attività negli ultimi giorni del 2015 e siamo già pronti per la terza ricapitalizzazione. Gli affari vanno bene, anche troppo per certi versi – ci dice con un sorriso che tradisce un sentimento misto di orgoglio e ironia – Ci stiamo dando da fare perché vogliamo continuare a crescere e a far tornare a lavorare i tanti laboratori artigiani chiusi con l’Ittierre, a cui oggi affidiamo gran parte della nostra produzione. Qui a Miranda facciamo prototipi e campionari e offriamo i nostri spazi in co-working ai giovani stilisti”, che nella splendida sede alle porte di Isernia possono trovare tutto il supporto logistico e imprenditoriale per dare vita e forma alla propria creatività. “Il settore della moda è un settore estremamente difficile da gestire dal punto di vista finanziario. Ogni anno, apriamo tre linee d’investimento per realizzare il campionario e la produzione attuale, mentre prepariamo la campionatura per la stagione successiva. Basta un errore e salta tutto, proprio come successo al colosso Ittierre. Per questo – continua a spiegare il CEO di questa piccola impresa iscritta al Registro nazionale delle startup – stiamo facendo un passo alla volta, ponderando ogni decisione e organizzando la catena produttiva e commerciale come fossero ingranaggi di un orologio. Oggi, abbiamo un nostro brand, Le Tonerre Studio, oltre a lavorazioni in conto terzi per diversi marchi italiani e internazionali. Il nostro obiettivo futuro, però, è quello di avere il 70% di nostri brand e il restante 30% in conto terzi”. 
Idee chiare, innovazione imprenditoriale e voglia di risollevare un tessuto sociale sfibrato dalla mancanza “di lavoro e di infrastrutture capaci di collegare il Molise al resto dell’Italia – riprende D’Orazio – Questo è il nostro principale problema. L’altro, invece, riguarda tutta la piccola impresa italiana: la scarsa fiducia del sistema creditizio nel finanziare e sostenere le idee imprenditoriali vincenti come la nostra. Con maggiore credito da parte delle banche, infatti, potremmo già fare nuove assunzioni e dar vita a nuovi progetti. Siamo una piccola impresa giovane, però, e dobbiamo stare attenti a non fare il passo più lungo della gamba”, aggiunge Romolo D’Orazio mentre ci mostra le varie unità di una piccola impresa artigiana che sta riuscendo dove la grande industria prima e la finanza speculativa poi hanno fallito.

ModaImpresa
Miranda (IS)
www.modaimpresa.com
Confartigianato Molise
www.confartigianatomolise.it

 

 

X

Confartigianato Imprese utilizza i Cookie per poterti offrire la migliore esperienza possibile su questo sito web. L’utente del sito acconsente al posizionamento di cookies funzionali e analitici. I Cookie utilizzano diversi metodi per postare dati su o per leggere dati dai dispositivi dei visitatori, ad esempio dal tuo computer fisso, computer portatile, tablet o smartphone. Cliccando sul bottone “ho capito” qui accanto acconsenti al posizionamento di Cookie per fini funzionali e analitici. Senza il tuo consenso nessun Cookie verrà attivato, ma la tua navigazione su questo sito sarà limitata. Cliccando sul bottone “più info” potrai leggere l’Informativa estesa sui Cookie di Confartigianato Imprese. più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi