<<< Torna alla galleria dei ritratti

Salumificio Pulice

Fratelli Pulice, qualità e tradizione negli insaccati calabresi

Francesco, Antonio, Walter Pulice fotografati da Ivan Demenego – testo di Fabrizio Cassieri (clicca sull’immagine per ingrandirla)


La Calabria è terra di tradizioni e culture secolari, di paesaggi incontaminati e di una cucina che fa di salumi e insaccati il proprio piatto principale. Salsiccia, soppressata e ‘nduja sono soltanto alcune delle prelibatezze che il Salumificio Pulice prepara nel laboratorio di Carolei, sulla via che lascia Cosenza per affacciarsi sul Mar Tirreno. Colline verdi e sinuose, boschi fitti e rigogliosi smossi dal vento e scaldati dal sole, il contesto ideale per lavorare e stagionare la carne. È qui che i fratelli Alberto, Walter e Francesco Pulice continuano una tradizione che si tramanda in famiglia da quattro generazioni: da nonno Alberto al padre Antonio, fino a due delle loro figlie, Jessica e Anna Maria, che già lavorano in azienda.
“I nostri salumi non hanno segreti particolari – inizia a spiegare Francesco, il più giovane dei fratelli Pulice – Rispettiamo le ricette della nostra tradizione, utilizziamo soltanto carne selezionata, vero budello naturale e una stagionatura lenta e controllata”. “Non è vero, abbiamo un segreto – interviene il fratello Walter – è l’aria di Carolei”, una battuta che racchiude tutta la passione e l’amore di questi imprenditori per la propria terra.
“Siamo artigiani in tutti i sensi – racconta Alberto, il più grande dei fratelli Pulice – ci mettiamo impegno e tanto sacrificio. Abbiamo sempre fatto un passo per volta, non abbiamo mai preso un ordine che sapevamo di non poter rispettare. Lavoriamo sempre, anche di notte se c’è da risolvere un problema o da controllare la stagionatura dei nostri salumi. Sul citofono dell’azienda c’è il mio numero di telefono, sono sempre reperibile”. “Abbiamo messo il suo numero perché è il fratello maggiore, è un fatto di responsabilità…”, aggiungono all’unisono gli altri due prima di scoppiare in una fragorosa risata, a cui si aggiunge presto anche quella del fratello.
Alberto, Walter e Francesco Pulice sono artigiani appassionati e calabresi ospitali e accoglienti, come da buona tradizione a queste latitudini. Scoprire gli spazi del Salumificio Pulice diventa un viaggio tra odori pungenti e centinaia e centinaia di insaccati lasciati a riposare nelle celle di stagionatura, tra insegnamenti che risalgono agli inizi del secolo scorso e una voglia di innovazione che si respira ovunque. Una combinazione perfetta tra la migliore tradizione calabrese e l’innovazione di un laboratorio ad alto tasso di tecnologia, con pannelli fotovoltaici e macchinari di ultima generazione per ridurre l’impatto sull’ambiente.
Il salumificio, che può contare sul lavoro di undici dipendenti, su spazi moderni e dotati della migliore tecnologia per controllare in ogni momento i tanti parametri di una perfetta stagionatura, oggi vende i propri prodotti in Francia, Belgio, Germania, Malta e Olanda, “ma sono soprattutto nostri connazionali che vivono all’estero – spiega ancora Francesco – Quest’anno abbiamo investito nell’azienda raddoppiando gli spazi di produzione. Nel 2020, invece, vogliamo organizzare una rete che ci permetta di esportare in maniera stabile i nostri prodotti in tutto il mondo”.
Prodotti di alta qualità e della più antica tradizione calabrese. “Siamo tra i pochissimi artigiani che ancora producono la gelatina, i ciccioli e lo strutto. Il nostro impegno è tutelare e valorizzare il territorio di Carolei e l’enogastronomia calabrese. Un territorio dov’è difficile fare impresa per i limiti infrastrutturali e logistici, oltre che per la carenza di manodopera, con tanti giovani che lasciano la Calabria per andare a cercare fortuna altrove – spiega Alberto – Qualche volta, poi, siamo proprio noi calabresi a non valorizzare il nostro patrimonio enogastronomico. Pensate, ad esempio, che qualche anno fa non si riusciva più a trovare il vero peperoncino calabrese, perché nessuno lo coltivava più. Noi, però, usiamo soltanto quello e, per fortuna, siamo riusciti a trovare un’azienda che ha ripreso la coltivazione del simbolo della cucina calabrese”.
La qualità della lavorazione e delle materie prime utilizzate, la lunga e lenta stagionatura e i tanti segreti imparati in anni di lavoro  fanno dei prodotti dei fratelli Pulice dei veri e propri capolavori dal gusto pieno e dal profumo inebriante, che soltanto tra i castagneti di Carolei possono raggiungere queste vette di bontà.

 

Salumificio Pulice
Carolei (CS)
www.salumipulice.com
Confartigianato Cosenza
www.confartigianatocosenza.it

X

Confartigianato Imprese utilizza i Cookie per poterti offrire la migliore esperienza possibile su questo sito web. L’utente del sito acconsente al posizionamento di cookies funzionali e analitici. I Cookie utilizzano diversi metodi per postare dati su o per leggere dati dai dispositivi dei visitatori, ad esempio dal tuo computer fisso, computer portatile, tablet o smartphone. Cliccando sul bottone “ho capito” qui accanto acconsenti al posizionamento di Cookie per fini funzionali e analitici. Senza il tuo consenso nessun Cookie verrà attivato, ma la tua navigazione su questo sito sarà limitata. Cliccando sul bottone “più info” potrai leggere l’Informativa estesa sui Cookie di Confartigianato Imprese. più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi