<<< Torna alla galleria dei ritratti

Vanessa Cavallaro

Vanessa Cavallaro e la tradizionale cristalleria ligure di Altare

Vanessa Cavallaro fotografata da Ivan Demenego – testo di Fabrizio Cassieri

 

“Non credo esista una linea di confine netta tra l’artista e l’artigiana. Nel mio mestiere, la decorazione artistica del vetro, questo confine è veramente labile, quasi inesistente”. La risposta di Vanessa Cavallaro non ammette repliche. La domanda è semplice, la prima che ci si pone osservando le magistrali decorazioni incise su vetri e cristalli pregiati. “Si sente più artigiana o più artista?”. “Entrambe. La capacità di decorazione è figlia del talento artistico, la tecnica di lavorazione e la conoscenza del vetro appartengono alla sfera delle capacità artigiane. Mi piace questo lavoro, è sempre stata la mia passione”, ci racconta un’imprenditrice giovane, gentile e ospitale, cresciuta tra i cristalli del negozio di famiglia ad Altare, in provincia di Savona, lungo la strada che dalla Liguria porta a Cuneo e poi a Torino.

“Ho iniziato a decorare già da piccola. Per rendere l’idea, questa è la mia prima incisione”, dice mentre ci mostra un calice su cui è inciso un puffo, “uno di questi personaggi dei cartoni animati che amavo da bambina. I miei coetanei li disegnavano sulla carta, io li incidevo sul vetro – racconta Vanessa – Un tempo, ad Altare tutto ruotava intorno alla produzione e alla lavorazione del vetro. Dalla fabbrica dei barattoli della Nutella alle tante piccole imprese che si occupavano della soffiatura e della decorazione di questa materia così particolare. Ancora oggi – aggiunge – Altare è uno dei centri tradizionali del vetro, insieme a Murano e al distretto di Empoli, in Toscana. Siamo rimasti in pochi qui nella zona, hanno chiuso le fabbriche e tutto l’indotto collegato al distretto produttivo storico. Sono una delle ultime decoratrici in Italia che utilizza l’incisione a ruota, un settore che soltanto da poco tempo si è aperto alle donne in Italia”. Nel frattempo, sono cambiati i gusti e le esigenze della società. La cristalleria di alta gamma è ormai un bene poco utilizzato nelle nostre case. “La colpa, se così si può chiamare, è nel cambiamento delle persone, a cominciare dall’abitudine ad utilizzare oggetti usa e getta. Per questo motivo – aggiunge questa maestra artigiana della cristalleria – Cerco di proporre forme e stili moderni su cristalli e vetri che siano utilizzabili tutti i giorni”. La bottega in centro ad Altare lascia senza fiato. Alla tradizione che si respira nel laboratorio di decorazione, con attrezzi e strumenti che raccontano la secolare storia di questo mestiere, si miscela l’eleganza delle forme e delle decorazioni esposte nello show room, con luci e tonalità luminose che esaltano l’incredibile qualità delle decorazione. “Il vetro è una materia davvero affascinante. Bisogna conoscerne i segreti, le caratteristiche e le possibili tecniche di soffiatura e lavorazione per proporre un oggetto di qualità alla propria clientela”, ci spiega una ragazza che parla con calma e decisione, qualità imparate in anni di lavoro al tornio. “L’incisione a ruota richiede precisione tecnica e calma, non tutti gli errori possono essere recuperati e la rottura della superficie su cui si incide è un rischio sempre molto frequente. Bisogna tenere l’oggetto ben saldo in mano, avvicinarlo alle punte del tornio per poi inciderne le forme in superficie, lavorando sull’azione abrasiva della pietra ceramica”. Una tecnica di incisione usata già dai Romani, rimasta invariata dal I secolo d.C. “Non posso fermarmi alla tradizione – aggiunge – La piccola impresa ha bisogno anche di innovazione, soprattutto per quanto riguarda i canali di commercializzazione. Per questo motivo ho una piattaforma di e-commerce e, tra poco, darò vita ad un nuovo restyling del sito aziendale. Da qualche anno, inoltre, sono Ambasciatrice di Google per l’innovazione digitale nella piccola impresa tradizionale, proprio per capire come far interagire la tecnologia con uno dei mestieri più antichi e tradizionali del panorama imprenditoriale italiano”, conclude Vanessa Cavallaro. Artista, artigiana e imprenditrice di successo.

 

Vanessa Cavallaro – Cristallerie di Altare
Altare (SV)
www.vanessacavallaro.it
Confartigianato Savona
www.confartigianato.savona.it

 

Confartigianato Imprese utilizza i Cookie per poterti offrire la migliore esperienza possibile su questo sito web. L’utente del sito acconsente al posizionamento di cookies funzionali e analitici. I Cookie utilizzano diversi metodi per postare dati su o per leggere dati dai dispositivi dei visitatori, ad esempio dal tuo computer fisso, computer portatile, tablet o smartphone. Cliccando sul bottone “ho capito” qui accanto acconsenti al posizionamento di Cookie per fini funzionali e analitici. Senza il tuo consenso nessun Cookie verrà attivato, ma la tua navigazione su questo sito sarà limitata. Cliccando sul bottone “più info” potrai leggere l’Informativa estesa sui Cookie di Confartigianato Imprese. più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi