7 Ottobre 2021, h. 09:25

MEDIA – ‘Linea Verde Start’: Rai 1 e Confartigianato in viaggio nell’Italia del valore artigiano. Si parte il 9 ottobre, alle 12 su Rai 1

Il 9 ottobre, alle ore 12, su Rai 1 debutta ‘Linea Verde Start’ e per quattro settimane, ogni sabato, accompagnerà i telespettatori nelle aziende a valore artigiano, li guiderà nei luoghi dove gli imprenditori creano benessere economico e coesione sociale, racconterà le loro storie e l’impegno di Confartigianato al loro fianco.

Per la prima volta e in esclusiva con Confartigianato, Rai 1 dedica uno dei suoi programmi di punta alle piccole imprese che fanno grande il nostro Paese.

E’ un viaggio nell’Italia del valore artigiano, condotto da Federico Quaranta, che in ogni regione italiana mostrerà di cosa sono capaci i nostri imprenditori.

Insieme ai rappresentanti di Confartigianato, Linea Verde Start entrerà nelle aziende e ascolterà le testimonianze degli imprenditori che usano testa, mani, cuore ma anche tecnologie e competenze digitali per creare pezzi unici e capolavori di ingegno.

“In ogni territorio – spiega il Presidente di Confartigianato Marco Granelli – faremo conoscere al pubblico televisivo i prodotti ‘a valore artigiano’, tanti, diversi tra loro, ma tutti belli, ben fatti, sostenibili, frutto di passione, creatività, tradizioni e grandi innovazioni. Scopriremo insieme perché l’Italia è il Paese più bello del mondo. Anche perché è fatto di milioni di artigiani e di piccoli imprenditori, innamorati del loro lavoro, della loro terra, profondamente radicati nelle comunità e, contemporaneamente, capaci di conquistare i mercati di tutto il mondo. Confartigianato è da sempre al loro fianco, orgogliosa di rappresentarli anche in questa esclusiva collaborazione con Rai 1, e di costruire, insieme a loro, un pezzo del futuro dell’Italia”.

 

Il filo conduttore delle puntate di Linea Verde Start sarà dunque il ‘valore artigiano’ declinato nelle molteplici espressioni dei territori e nei numerosi settori di attività d’impresa.

Il viaggio di Linea Verde Start inizia, il 9 ottobre, in Piemonte, alla scoperta del patrimonio di saperi e sapori artigiani che trova nella cultura del cibo e nella produzione agroalimentare una delle manifestazioni più raffinate e pregevoli a livello mondiale.

Continua nella puntata del 23 ottobre in Lombardia dove il saper fare artigiano crea opportunità di lavoro per i giovani, dove le competenze si trasmettono di padre in figlio per arricchire l’esperienza accumulata con le innovazioni indispensabili imposte dal mercato. E dove il valore artigiano diventa anche elemento attrattivo per le nuove forme di turismo esperienziale.

Il 30 ottobre sarà la volta dell’Emilia Romagna per incontrare imprenditori artefici dell’affermazione della manifattura made in Italy nel mondo e dove il valore artigiano è alla base dell’innovazione tecnologica espressa dalle piccole imprese italiane.

Il 6 novembre Linea Verde Start arriverà in Puglia per scoprire il recupero di antiche tradizioni produttive in chiave innovativa e sostenibile e la capacità di conquistare i mercati internazionali valorizzando le materie prime autoctone.

Gli imprenditori di Confartigianato continueranno ad essere protagonisti di Linea Verde Start nell’edizione 2022 del programma: nuove puntate, nuove storie di imprese e di territori in un itinerario che toccherà altre regioni dell’Italia, sempre all’insegna del valore artigiano.

Buon viaggio!

 

Prima puntata | 9 ottobre 2021 | Il viaggio di ‘Linea Verde Start’ inizia dal Piemonte: eccellenza di saperi e sapori del territorio

Inizia dal Piemonte il viaggio di ‘Linea Verde Start’ nell’Italia del valore artigiano testimoniato dalle imprese di Confartigianato.

Nella puntata del 9 ottobre, Rai 1 e Confartigianato fanno conoscere storie di imprenditori e di aziende che esprimono saperi antichi e tradizioni produttive del territorio, capaci però di rinnovarsi per essere all’altezza delle nuove sfide del mercato.

I saperi sono la carta d’identità di questa regione e contemporaneamente il passaporto per il suo futuro di benessere economico, sociale e ambientale.

La cultura produttiva, il saper fare artigiano delle imprese del Piemonte sanno adattarsi ai cambiamenti: profondamente radicati nella storia, eredi di tradizioni antiche, sanno trasformarsi per soddisfare le nuove esigenze dei consumatori.

Questo è il segreto per dare vita a prodotti unici, irripetibili, simbolo di quel made in Italy così famoso e tanto apprezzato nel mondo.

Un patrimonio che trova nella cultura del cibo e nella produzione agroalimentare una delle manifestazioni più raffinate e pregevoli a livello internazionale.

Ecco perché dobbiamo custodire e valorizzare questo patrimonio di saperi che in Piemonte diventano anche sapori dal pregio inestimabile.

Rivedi la puntata

 

rss