19 Novembre 2021, h. 09:25

MEDIA – A ‘Linea Verde Start’ l’Italia del valore artigiano narrata da Confartigianato conquista il pubblico di Rai1

Ha fatto il pieno di spettatori l’Italia del valore artigiano narrata da Confartigianato a ‘Linea Verde Start’.

Al giro di boa della prima edizione autunnale, il programma di Rai1 realizzato in collaborazione con Confartigianato, nei quattro appuntamenti in onda il sabato, alle ore 12, nelle giornate del 9 e 23 ottobre e del 6 e 13 novembre, ha totalizzato una media di 1.349.000 spettatori a puntata, e una media di share del 15%.

Un risultato di grande successo che lo porta ad essere il programma più visto in Italia in questa fascia oraria.

A conquistare il pubblico della rete ‘ammiraglia’ della Rai sono state le storie dei 16 imprenditori di Confartigianato che, accompagnati dal conduttore Federico Quaranta in questo viaggio nell’Italia del valore artigiano, hanno testimoniato la capacità di coniugare tradizione e innovazione e di esprimere eccellenza manifatturiera, sostenibilità e specificità territoriale, trasmissione di competenze alle nuove generazioni.

Il viaggio di Linea Verde Start è iniziato in Piemonte, alla scoperta del patrimonio di saperi e sapori artigiani che trova nella cultura del cibo e nella produzione agroalimentare una delle manifestazioni più raffinate e pregevoli a livello mondiale. Il ‘fil rouge’ del valore artigiano ha trovato terreno fertile in Lombardia dove il saper fare artigiano crea opportunità di lavoro per i giovani, dove le competenze si trasmettono di padre in figlio per arricchire l’esperienza accumulata con le innovazioni indispensabili imposte dal mercato. E dove il valore artigiano diventa anche elemento attrattivo per le nuove forme di turismo esperienziale. In Emilia Romagna, Linea Verde Start ha incontrato imprenditori artefici dell’affermazione della manifattura made in Italy nel mondo ed in cui il valore artigiano è alla base dell’innovazione tecnologica. Il viaggio è proseguito in Puglia per scoprire il recupero di antiche tradizioni produttive in chiave innovativa e sostenibile e la capacità di conquistare i mercati internazionali valorizzando le materie prime autoctone.

Gli imprenditori di Confartigianato continueranno ad essere protagonisti di Linea Verde Start nell’edizione 2022 del programma:  all’inizio dell’anno nuove puntate, nuove storie di imprese e di territori in un itinerario che toccherà altre regioni d’Italia, sempre all’insegna del valore artigiano.

 


Quarta puntata | 13 novembre 2021 | ‘Linea Verde Start’ in Puglia: il valore artigiano rilancia le tradizioni produttive in chiave innovativa e sostenibile

Il 13 novembre, ‘Linea Verde Start’ raggiunge la Puglia dove le imprese di Confartigianato sono protagoniste del recupero di tradizioni produttive locali in chiave innovativa e sostenibile.

Nuove storie, nuove testimonianze che Rai1 e Confartigianato raccontano nel viaggio alla scoperta dell’Italia a valore artigiano.

In Puglia, grazie alla passione e all’ingegno dei giovani, le imprese sperimentano tecniche manifatturiere a impatto zero e rispettose della biodiversità che ridanno vita a materie prime autoctone e ne valorizzano le caratteristiche di unicità. Ne scaturiscono eccellenze alimentari e prodotti tessili di design che ‘fanno scuola’ e conquistano un mercato attento alla tutela dell’ambiente e al pregio dell’identità territoriale.

In terra di Puglia, le imprese a valore artigiano uniscono passato e futuro anche applicando la tecnologia digitale per innovare e potenziare l’efficienza di materiali e prodotti utilizzati da altre aziende e per ‘arredare’ ambienti e riqualificare gli spazi urbani.

La nuova creatività artigiana inventa strumentazioni nautiche d’avanguardia per l’economia del mare e le storiche attività di pesca e trasforma gli spazi con la riedizione tecnologica di manufatti antichi come il mosaico per nuove espressioni estetiche e connessioni intelligenti al servizio dei cittadini.

Rivedi la puntata

 


Terza puntata | 6 novembre 2021 | MEDIA – Linea Verde Start in Emilia Romagna: artigiani protagonisti sui mercati mondiali e ispiratori di tecnologie d’avanguardia

Il 6 novembre ‘Linea Verde Start’ fa tappa in Emilia Romagna per raccontare nuove storie di imprese di Confartigianato.

Rai 1 e Confartigianato entrano nelle aziende dove il valore artigiano guida l’evoluzione da antiche competenze tipiche del territorio a contemporanee forme d’arte che conquistano i consumatori di tutto il mondo.

Dai mosaici alla ceramica fino alle stampe su tessuto, in Emilia Romagna le imprese a valore artigiano conservano il pregio e l’unicità di tradizioni manifatturiere oggi protagoniste dell’affermazione del made in Italy sui mercati internazionali. La bellezza e la funzionalità dei prodotti artigiani colgono una domanda sempre più sofisticata, sanno soddisfare la richiesta di beni inimitabili, personalizzati, sostenibili.

Nel viaggio di ‘Linea Verde Start’ nei territori emiliano romagnoli scopriamo che il valore artigiano è anche alla base dell’innovazione e della tecnologia di alta precisione espressa dalle piccole imprese italiane. Nel Dna degli artigiani e dei piccoli imprenditori c’è, infatti, multiforme creatività, naturale spinta a sperimentare, a inventare prodotti e servizi all’avanguardia, sfruttando anche gli strumenti digitali. L’uso delle stampanti 3D, la robotica, le piattaforme come Arduino, la realtà aumentata, sono i nuovi strumenti di lavoro per innovare la produzione, intercettare le esigenze dei consumatori, cavalcare la domanda dei mercati internazionali.

Rivedi la puntata


 

Seconda puntata | 23 ottobre 2021 | ‘Linea Verde Start’ in Lombardia: trasmissione di competenze ai giovani per un futuro di innovazione

Il viaggio di ‘Linea Verde Start’ nell’Italia del valore artigiano continua in Lombardia con nuove testimonianze di imprese di Confartigianato.

Nella puntata del 23 ottobre, Rai 1 e Confartigianato fanno scoprire le aziende dove il saper fare, le competenze si trasmettono di padre in figlio.

In Lombardia le imprese a valore artigiano hanno radici profonde nel passato e sguardo lungo sul futuro. Il passaggio di testimone nell’azienda assume, infatti, un’importanza strategica per arricchire l’esperienza accumulata nel tempo con le innovazioni indispensabili imposte dal mercato.

Il valore artigiano crea, così, opportunità di lavoro per i giovani che contribuiscono a rilanciare l’azienda di famiglia.

Coniugando creatività, passione, innovazione, radicamento territoriale, sostenibilità ambientale, le imprese a valore artigiano sono protagoniste nei nuovi mercati, sempre più aperti e globalizzati, e continuano a rappresentare il vero motore economico e sociale dei nostri territori, senza lasciare indietro nessuno.

Nel territorio lombardo, il patrimonio di cultura produttiva diventa anche elemento attrattivo per le nuove forme di turismo slow. Le imprese a valore artigiano, infatti, sono le uniche in grado di offrire ai visitatori servizi personalizzati, prodotti inimitabili, esperienze autentiche dei luoghi. Il valore artigiano diventa quindi protagonista di un turismo sostenibile e diffuso, capace di rilanciare l’identità attrattiva di tutta Italia e delle mete ancora da valorizzare: centri storici, borghi, piccoli comuni delle aree interne.

 Rivedi la puntata


 

Prima puntata | 9 ottobre 2021 | Il viaggio di ‘Linea Verde Start’ inizia dal Piemonte: eccellenza di saperi e sapori del territorio

Inizia dal Piemonte il viaggio di ‘Linea Verde Start’ nell’Italia del valore artigiano testimoniato dalle imprese di Confartigianato.

Nella puntata del 9 ottobre, Rai 1 e Confartigianato fanno conoscere storie di imprenditori e di aziende che esprimono saperi antichi e tradizioni produttive del territorio, capaci però di rinnovarsi per essere all’altezza delle nuove sfide del mercato.

I saperi sono la carta d’identità di questa regione e contemporaneamente il passaporto per il suo futuro di benessere economico, sociale e ambientale.

La cultura produttiva, il saper fare artigiano delle imprese del Piemonte sanno adattarsi ai cambiamenti: profondamente radicati nella storia, eredi di tradizioni antiche, sanno trasformarsi per soddisfare le nuove esigenze dei consumatori.

Questo è il segreto per dare vita a prodotti unici, irripetibili, simbolo di quel made in Italy così famoso e tanto apprezzato nel mondo.

Un patrimonio che trova nella cultura del cibo e nella produzione agroalimentare una delle manifestazioni più raffinate e pregevoli a livello internazionale.

Ecco perché dobbiamo custodire e valorizzare questo patrimonio di saperi che in Piemonte diventano anche sapori dal pregio inestimabile.

Rivedi la puntata


 

‘Linea Verde Start’: Rai 1 e Confartigianato in viaggio nell’Italia del valore artigiano. Si parte il 9 ottobre, alle 12 su Rai 1

Il 9 ottobre, alle ore 12, su Rai 1 debutta ‘Linea Verde Start’ e per quattro settimane, ogni sabato, accompagnerà i telespettatori nelle aziende a valore artigiano, li guiderà nei luoghi dove gli imprenditori creano benessere economico e coesione sociale, racconterà le loro storie e l’impegno di Confartigianato al loro fianco.

Per la prima volta e in esclusiva con Confartigianato, Rai 1 dedica uno dei suoi programmi di punta alle piccole imprese che fanno grande il nostro Paese.

E’ un viaggio nell’Italia del valore artigiano, condotto da Federico Quaranta, che in ogni regione italiana mostrerà di cosa sono capaci i nostri imprenditori.

Insieme ai rappresentanti di Confartigianato, Linea Verde Start entrerà nelle aziende e ascolterà le testimonianze degli imprenditori che usano testa, mani, cuore ma anche tecnologie e competenze digitali per creare pezzi unici e capolavori di ingegno.

“In ogni territorio – spiega il Presidente di Confartigianato Marco Granelli – faremo conoscere al pubblico televisivo i prodotti ‘a valore artigiano’, tanti, diversi tra loro, ma tutti belli, ben fatti, sostenibili, frutto di passione, creatività, tradizioni e grandi innovazioni. Scopriremo insieme perché l’Italia è il Paese più bello del mondo. Anche perché è fatto di milioni di artigiani e di piccoli imprenditori, innamorati del loro lavoro, della loro terra, profondamente radicati nelle comunità e, contemporaneamente, capaci di conquistare i mercati di tutto il mondo. Confartigianato è da sempre al loro fianco, orgogliosa di rappresentarli anche in questa esclusiva collaborazione con Rai 1, e di costruire, insieme a loro, un pezzo del futuro dell’Italia”.

 

Il filo conduttore delle puntate di Linea Verde Start sarà dunque il ‘valore artigiano’ declinato nelle molteplici espressioni dei territori e nei numerosi settori di attività d’impresa.

Il viaggio di Linea Verde Start inizia, il 9 ottobre, in Piemonte, alla scoperta del patrimonio di saperi e sapori artigiani che trova nella cultura del cibo e nella produzione agroalimentare una delle manifestazioni più raffinate e pregevoli a livello mondiale.

Continua nella puntata del 23 ottobre in Lombardia dove il saper fare artigiano crea opportunità di lavoro per i giovani, dove le competenze si trasmettono di padre in figlio per arricchire l’esperienza accumulata con le innovazioni indispensabili imposte dal mercato. E dove il valore artigiano diventa anche elemento attrattivo per le nuove forme di turismo esperienziale.

Il 6 novembre sarà la volta dell’Emilia Romagna per incontrare imprenditori artefici dell’affermazione della manifattura made in Italy nel mondo e dove il valore artigiano è alla base dell’innovazione tecnologica espressa dalle piccole imprese italiane.

Il 13  novembre Linea Verde Start arriverà in Puglia per scoprire il recupero di antiche tradizioni produttive in chiave innovativa e sostenibile e la capacità di conquistare i mercati internazionali valorizzando le materie prime autoctone.

Gli imprenditori di Confartigianato continueranno ad essere protagonisti di Linea Verde Start nell’edizione 2022 del programma: nuove puntate, nuove storie di imprese e di territori in un itinerario che toccherà altre regioni dell’Italia, sempre all’insegna del valore artigiano.

Buon viaggio!

 

rss