3 Luglio 2018, h. 11:54

BARI – Botteghe Didattiche Lab in Tour 2018: Eco Design e Green Economy, in viaggio verso il futuro sostenibile      

Con la conclusione dell’anno scolastico è giunta a termine l’8 giugno anche la quarta edizione del progetto “Botteghe Didattiche  Lab in Tour ” promosso da Confartigianato Bari con il contributo della Camera di Commercio e la collaborazione del Conart.

Il format esperienziale, destinato agli studenti delle sezioni di Design del Legno e Architettura e Ambiente del Liceo Artistico Federico II Stupur Mundi di Corato e delle sezioni Moda  dell’Istituto Professionale Luigi Santarella di Bitetto, ha inteso orientare i partecipanti verso un percorso post scolastico consapevole, attraverso l’attuazione di “itinerari didattici” professionalizzanti finalizzati alla diffusione dei saperi, delle competenze e delle nuove forme d’impresa connesse al recupero e al riuso creativo e di pregio dei materiali di risulta destinati in discarica.

Come per le precedenti edizioni, gli scenari territoriali sono considerati quali elementi identificativi dell’economia locale; laboratori, botteghe, atelier e studi di progettazione infatti rappresentano oggi location ricercate, officine creative, mete alternative sempre più ambite anche dall’utenza turistica dei viaggiatori sapienti e recepite come pura narrazione del bagaglio storico, culturale ed emozionale tipico di una pugliesità travolgente che affascina e insegna.

Designers, artigiani e location sono stati accuratamente selezionati per rispondere alle finalità progettuali stabilite e accogliere gli studenti  in visita negli spazi produttivi ed espositivi. I materiali di scarto scelti e raccolti nei laboratori, sono stati successivamente donati e utilizzati dagli studenti per la realizzazione di progetti e prodotti  ecosostenibili.

Pleroo Studio Design (Gioia del Colle),  Mazzarelli Creative Resort  (Triggianello – Polignano a Mare), Legno di Puglia (Bitetto), Teatro Petruzzelli , MASqueMAS e Misia Arte (Bari):  queste le 5 tappe degli educational tour a cui sono seguite  le attività di produzione negli  istituti scolastici coinvolti.

Tre settimane di laboratorio durante le quali,  gli studenti organizzati in gruppi di lavoro e coordinati dall’eco-designer Alfio Cangiani con il supporto dei docenti d’indirizzo, hanno ideato, progettato e sviluppato arredi, complementi e accessori  secondo le linee guida del recupero e della sostenibilità.

Vecchie pedane trasformate in poltrone, sezioni di tronchi in pouf, sgabelli, sedie e banchi inutilizzati, tessuti di risulta, scampoli di tappezzeria,  pneumatici  e vele dismesse,  materiali  abilmente tradotti dalle estrose idee e le ingegnose mani  dei nostri giovani creativi.

Manualità e progettualità, conoscenza dei materiali e difficoltà di trasformazione, questa è stata l’ardua sfida “ecosostenibile” affidata agli studenti, che con grande curiosità, entusiasmo e tenacia hanno affrontato la fase produttiva sino alla creazione degli elaborati che saranno posti in esposizione e vendita in occasione dell’evento conclusivo previsto per il 12 ottobre 2018, presso il padiglione Confartigianato in Fiera del Levante.

Lo storytelling dell’iniziativa sarà narrato tramite la tradizionale proiezione del docu-film, girato durante l’intero percorso didattico e inteso quale strumento per la valorizzazione dei territori e delle professioni;  eredità  visiva del lavoro svolto ed  esempio concreto di una “didattica innovativa” capace di consentire la crescita personale, collettiva e professionale degli studenti attraverso un approccio immediato alla  cultura solida, allo spirito critico, all’intelligenza pratica e creativa.

 

 

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank
rss