15 Settembre 2020, h. 19:27

OREFICERIA – Confartigianato Orafi a Voice, la prima fiera del settore dopo il lockdown

“Il compito delle fiere è quello di creare l’habitat perfetto per generare lavoro. Siamo fiduciosi che VOICE sia la risposta ideale a questa esigenza”. Lo ha sottolineato il Presidente di Confartigianato Orafi, Luca Parrini, aprendo il convegno ‘Dinamiche evolutive del settore oreficeria in Italia: possibili scenari e strategie alla luce dell’emergenza COVID-19′ svoltosi lo scorso 12 settembre a VOICE, la prima manifestazione fieristica post-Covid del settore orafo, organizzata da IEG a VicenzaOro. Il Presidente Parrini ha, inoltre, sottolineato l’importanza di riappropriarsi del mercato interno, delle relazioni con i gioiellieri italiani per offrire nuovi spazi di mercato al settore che, in questo momento, si trova in grosse difficoltà nelle relazioni con i mercati esteri.
Al talk, curato da Confartigianato Orafi, ha preso parte anche il Prof. Lorenzo Zanni, Ordinario di Economia e gestione delle imprese presso il Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici (DISAG) dell’Università degli Studi di Siena, che ha tracciato gli scenari evolutivi del settore orafo nazionale alla luce degli effetti prodotti dall’emergenza sanitaria, con particolare riferimento al mercato domestico.
Il Prof. Zanni ha inoltre evidenziato come il rilancio dei consumi di oreficeria sul mercato italiano può rappresentare un’importante risposta alla crisi, soprattutto per le piccole aziende. Dall’ultima analisi dei dati Istat pubblicata dall’Ufficio Studi di Confartigianato emerge, infatti, che a luglio 2020 la produzione di gioielleria, bigiotteria e articoli connessi, lavorazione delle pietre preziose è aumentata del 19,2% rispetto a giugno, proseguendo il recupero avviato da maggio e che sta delineando una curva a ‘V’. Si auspica che questo trend prosegua anche nei mesi autunnali per poter avvicinare, in tempi sostenibili, il livello della produzione pre-Covid-19 di febbraio, dopo una crisi che è stata più profonda rispetto agli altri settori manifatturieri.

 

rss